2013 - Il giardino botanico è certezza

E-mail Stampa PDF

Il Vicesindaco Giorgio Archetti e Andrea Cattabriga mostrano la convenzione per l'assegnazione del lotto di terreno

Oggi si è finalmente concretizzato il nostro progetto, nome in codice: VerdiVisioni.

Dopo una lunga battaglia e grazie al sostegno del Vicesindaco Giorgio Archetti, la collezione di piante grasse rare, minacciate e in pericolo di estinzione gestita da questa associazione ha trovato casa! Si tratta di un lotto di terreno situato in una bellissima posizione, facilmente raggiungibile da chiunque e con qualsiasi mezzo sulla Via Emilia, la storica strada romana voluta da Marco Emilio Lepido e completata nel 187 a.C.

 

 

Nell'area esistono tre serre interrate, lascito della storica azienda agricola Ansaloni che le costruì negli anni '50 del secolo passato, per moltiplicare le piante ornamentali. Abbandonate già negli anni '70, quando l'attività perse il suo interesse, assorbito dal nuovo 'Garden Center Ansaloni' per il commercio al dettaglio, le serre costruite a mano in ferro battuto e vetro hanno resistito all'inclemenza dei tempi, nonostante fossero invase da arbusti, infestanti e alberi selvatici. Dopo un lungo lavoro d bonifica le serre sono state rese idonee a ospitare le nostre piante, ma serve ancora molto lavoro per renderle efficienti e fruibili dal pubblico.

Ora spetterà alla nostra associazione trovare le risorse per ripristinare completamente l'impianto serricolo e per realizzare il giardino botanico esterno, che crescerà nel prato che attornia questo primo nucleo.


rssfeed
Twitter Facebook Myspace Stumbleupon Digg MR. Wong Technorati aol blogger google reddit YahooWebSzenario
You are here: Il progetto Verdivisioni Cronologia 2013 - Il giardino botanico è certezza

Syndicate